Profilo dell’artista

Carlo Busetti

Carlo Busetti, nasce a Cles (Tn) nel 1964. Ingegnere di professione, progetta edifici e costruzioni in legno, ma creativo da sempre, elabora opere di grande pregio in cui coniuga espressione artistica e tecnologia.
La passione per l’arte lo ha portato, dai disegni monocromatici degli anni ‘80 e ‘90, al “digital painting” più recente, ottenendo consensi e considerazioni dalla critica.
Si tratta di veri e propri quadri digitali realizzati con una delle tecniche contemporanee più innovative, pur affondando le proprie radici nella manualità e nella tradizione. Infatti questa tipologia di opere nasce unicamente sul tablet iPad, che Busetti usa come una tavolozza virtuale su cui disegna direttamente con le dita, tracciandovi le fantasiose geometrie che vengono poi stampate su vari supporti, dalle lastre in alluminio a quelle in policarbonato retroilluminato, dando così vita e luce all’opera finita.
Anche l’ispirazione ha echi provenienti dalla tradizione: sono forme che si scompongono e ricompongono continuamente in volumi e colori che richiamano il Cubismo più astratto, le immagini oniriche di Mirò, e gli “scarabocchi” di Kandinsky e Klee; per questo motivo, vista la forte tendenza all’astrazione e al sogno si può parlare di “Surrealismo digitale”. Si tratta di una rielaborazione personalissima resa possibile da una grande tecnica di realizzazione derivante da una particolare sensibilità manuale.
Le opere vengono poi riprodotte su diversi supporti (alluminio, vetro, plexiglass, ceramica, tessuti e pelle) dando vita al lavoro finito.
Busetti dal 2018 fa parte di ADAC-MART, Archivio degli Artisti Contemporanei del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.
Presente sul catalogo dell’arte moderna CAM55 (Editoriale Giorgio Mondadori – Gruppo Cairo).
Dal 2020 presente in uno show room in via Monte Napoleone come rappresentante del digital painting tra le eccellenze italiane.
Busetti espone in mostre personali e collettive e le sue opere digitali sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

2023

Esposizione termoarredo in ceramica PROJECT THE SIGN personalizzato con grafica artistica per celebrare la vittoria del 3° scudetto del Napoli

Ritiro SSC Napoli presso Sport Hotel – Dimaro (TN)

2022

Point to Head – Medina Art Gallery

Roma – a cura di Loredana Trestin coadiuvata da Maria Cristina Bianchi, ideazione dell’Associazione ARconTE, organizzazione di Divulgarti

2021

XIII Florence biennale – padiglione Canaviglia fortezza da basso

Firenze – Special concept curato da Fortunato D’Amico dal titolo «Eternal Feminine Eternal Change». Presentazione dell’opera “stages of a woman” realizzata a quattro mani. Digital art by Carlo Busetti, visual effects animation by Stefano Benedetti.

2021

Genova Design Week

Esposizione termoarredo con integrata opera digitale “Traffic city” limited edition presso spazio espositivo CAD – Palazzo Saluzzo – Genova

2021

Confini – Galleria Cael

Esposizione d’Arte Contemporanea | Divulgarti – Milano

Le sue opere

Ricevi aggiornamenti di questo ed altri artisti