Profilo dell’artista

Danilo Lanini

Danilo Lanini nasce a Genova il 4 gennaio 1968. Fin da piccolo rivela talento per il disegno e la pittura. In età adolescenziale, parallelamente agli studi tecnici di Geometra, si avvicina al mondo della grafica e in particolare del fumetto partecipando a varie rassegne e vincendo vari premi.

È proprio a seguito di queste esperienze che frequenta il grande fumettista genovese della Bonelli, Renzo Calegari, di fama internazionale. Compiuti gli studi tecnici (Diploma di Geometra e Laura in Tecniche della Prevenzione), Lanini si avvicina sempre più alla pittura e in particolare al genere iperrealistico applicato al paesaggio e, dopo una lunga gavetta, passa nel 1999 all’esposizione nelle Gallerie d’Arte in personali e collettive che si susseguono in maniera costante e viene pubblicizzato televisivamente a livello europeo dalla Galleria Merighi (Varazze). Durante la sua attività pittorica è inserito in libri e riviste d’Arte contemporanea di rilievo (dizionario degli artisti liguri a cura del prof. Germano Beringheli, Boè, I Grandi Maestri – centro diffusione arte – Palermo, etc.).

Nel febbraio 2014 partecipa (invitato) alla Biennale di Verona presentata dal critico d’Arte prof.

Vittorio Sgarbi. Nel 2017 il pittore viene colpito da una rarissima malattia neuro degenerativa di origine genetico-famigliare (atassia) che crea gravi difficoltà motorie nella deambulazione, nell’equilibrio ma anche nel coordinamento degli arti superiori e nella psicomotricità fine.

In queste condizioni dipingere un genere particolareggiato e minuzioso come l’iperrealismo, è diventato per il pittore, molto difficoltoso. Ma Lanini ha continuato a farlo.

Nel 2020 ha realizzato una Personale alla Galleria Il Crocicchio (Genova – Campomorone) con la promozione del suo libro biografico dei suoi 30 anni di attività artistica per una raccolta fondi destinata ad AISA odv (Associazione no-profit per la lotta alle atassie) in favore della ricerca scientifica. Nel 2021 ha realizzato un calendario con le foto dei suoi quadri con le stesse finalità.

Nel 2023 ha realizzato una Personale a Palazzo Ducale di Genova – spazio espositivo Divulgarti a cura di Loredana Trestin – col patrocinio di AISA odv.  Il giorno 20 settembre 2023, in Roma, il pittore consegnava di persona al Santo Padre Papa Francesco il dipinto “Luce Divina” a lui dedicato in nome di AISA odv. Nel 2024 ha realizzato una Personale presso il Palazzo dei Rolli Saluzzo (Genova) – spazio Divulgarti CAD a cura di Loredana Trestin – sempre con patrocinio di Aisa odv.

Dice il Lanini: “Un genere pittorico come il mio, che rasenta la perfezione fotografica, diventa molto difficoltoso in queste condizioni…ma per ora, con grande fatica, la passione pittorica è più forte della malattia stessa e riesco ancora a dipingere i miei quadri senza grandi differenze rispetto al passato. Non so per quanto ancora, dato che la malattia inevitabilmente progredirà nel tempo. Finché potrò dipingerò”

2023

Mostra personale

Palazzo dei Rolli Saluzzo (divulgarti CAD)

2023

Consegna al Santo Padre Papa Francesco del quadro “Luce Divina”

Roma

2023

Spazio Divulgarti

Palazzo Ducale di Genova

2020

Il Crocicchio

Genova Campomorone

2013

Il Crocicchio

Genova Campomorone

Le sue opere

Ricevi aggiornamenti di questo ed altri artisti